mykonos

Isola di Mykonos

Sicuramente il punto forte di Mykonos e’ costituito dalla sua costa, occupata da spiagge stupende e bagnata da acque limpide e cristalline; a sovrastare questo bellissimo scenario marittimo, i due monti presenti sull’isola, molto omogenei sia per quanto riguarda il loro aspetto che per la loro altezza: questi sono il Profitis Ilias Forniotis, che si trova nella parte nord-ovest, e il Profitis Ilias Anomeritis, che occupa la zona nord-orientale.

Altra attrattiva e bellezza indiscussa dell’isola, la stupenda città che porta lo stesso nome, e che forse e’ uno dei centri più belli rimasti nell’Ellade e nell’Egeo. A renderla cosi’ speciale, soprattutto il fatto che e’ la città più rappresentativa della Grecia, e in essa si possono trovare tutti gli elementi caratteristici di una cittadina greca, e in particolare delle isole Cicladi: a partire dalle candide casette e chiese dagli infissi, dalle porte e dalle balaustre colorate di diversi colori, come anche le cappelle delle chiese, che vanno da un azzurro intenso, al verde fino ad un vivace rosso, in contrasto con il bianco delle abitazioni; per non parlare poi delle strette viuzze intrecciate, da percorrere rigorosamente a piedi, e alle moltissime piazze caratteristiche e dall’aspetto unico.

Tutto questo in totale assenza di strutture e costruzioni moderne, che gli abitanti dell’isola non hanno costruito all’inizio per una questione puramente economica, e poi per meglio salvaguardare quell’ambiente e quell’atmosfera particolari e rari.

Questa mancanza di modernità non vuol dire, pero’, che la gente del posto non si sia attrezzata al meglio per riuscire ad accogliere e a soddisfare le esigenze della massa di turisti che affollano le strade della città vecchia: qui, si possono trovare in grande abbondanza negozi di souvenir e prodotti tipici, come anche bar, ristoranti e locali di ogni genere, che vivacizzano questo meraviglioso centro storico, pullulante di persone a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Altro punto a favore di Mykonos e’ la sua perfetta organizzazione per quanto riguarda i collegamenti e gli spostamenti all’interno dell’isola: questa efficiente rete di servizi di trasporto, facilitata anche dalla brevità delle distanze, comprende autobus ma anche mezzi via mare, tramite cui ci si può spostare oltre che da spiaggia a spiaggia, anche tra le varie isole vicine a Mykonos.

Quindi, e’ molto facile riuscire a visitare comodamente tutta l’isola, e anche spostarsi da un villaggio all’altro: la maggior parte delle località sono sorte sulla costa e sono tutte molto recenti, essendo nate in seguito al boom turistico degli anni sessanta. Queste piccole cittadine sul mare sono formate per lo più da hotel e residence, oltre che da villette e alloggi turistici di tutti i tipi.

Nel tragitto da un paesino all’altro, si può gustare un fantastico scenario: ed infatti il territorio dell’isola e’ occupato interamente da bianchissime fattorie, che in greco si chiamano choria’, che sono state costruite in tempi antichi sulle rocce granitiche che contraddistinguono il terreno di Mykonos.

Insieme alle fattorie, ad allietare il cammino si trovano moltissime chiese di campagna, anche queste bianche e candide, sorte per lo più tra il diciassettesimo e il diciannovesimo secolo: la maggior parte di queste chiese sono state costruite a seguito di voti fatti dai marinai scampati a qualche disastro in mare, ed infatti in quegli anni la vita economica di Mykonos era centrata sulla pesca e sul commercio marittimo con altri paesi.